top of page
tex.png

FOTOGRAFARE CHI ABBANDONA I RIFIUTI ? E' POSSIBILE FARLO!

Aggiornamento: 6 set 2023

L'abbandono dei rifiuti è un reato penale che può comportare sanzioni pecuniarie e, in alcuni casi, anche la reclusione.


La sanzione per l'abbandono dei rifiuti varia a seconda della quantità e della pericolosità del rifiuto abbandonato, ma in generale può arrivare a 5000 euro.


In alcuni casi, l'abbandono dei rifiuti può essere considerato un reato più grave, come per esempio nel caso di rifiuti pericolosi, e può comportare la reclusione fino a 2 anni.


Esistono diverse soluzioni per prevenire l'abbandono dei rifiuti una delle quali è aumentare la consapevolezza della popolazione sul problema dell'inquinamento e sull'importanza del corretto smaltimento dei rifiuti.


I comportamenti virtuosi nella gestione dei rifiuti sono quelli che permettono di ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente e sulla salute pubblica.


Ecco alcuni esempi:

1. Raccolta differenziata: la raccolta differenziata è il processo di separazione dei rifiuti in base al loro materiale, in modo che possano essere riciclati o recuperati. Questo permette di ridurre la quantità di rifiuti che vengono smaltiti in discarica e di risparmiare risorse naturali.

2. Riutilizzo: il riutilizzo è il processo di utilizzo di un oggetto più volte, invece di buttarlo via. Questo permette di ridurre la quantità di rifiuti che vengono prodotti e di risparmiare denaro.

3. Compostaggio: il compostaggio è il processo di decomposizione della materia organica, come gli scarti alimentari, i foglie e i rami. Il compost può essere utilizzato come fertilizzante per le piante, in modo da ridurre l'uso di fertilizzanti chimici.

4. Riduzione dei consumi: la riduzione dei consumi è il processo di riduzione della quantità di prodotti che acquistiamo. Questo permette di ridurre la quantità di rifiuti che vengono prodotti e di risparmiare denaro.


Ricordiamo inoltre che per contrastare questo fenomeno è possibile fotografare o video riprendere una persona che abbandona rifiuti domestici, come confermano molteplici sentenze della corte di cassazione.


In particolare, la legge italiana sulla privacy (d.lgs. 196/2003) consente il trattamento dei dati personali, anche in forma di immagini, a fini di tutela di un interesse legittimo, quale la tutela dell'ambiente.


In conclusione, in linea di massima un cittadino può riprendere eventuali illeciti (o presunti tali) da inviare quale denuncia alle competenti autorità. Se nella denuncia non si usano frasi offensive ma ci si limita a descrivere ciò che si è riscontrato (senza formulare giudizi o accuse) si possono anche inserire fotografie che riprendano persone e targhe di veicoli senza vincoli particolari.

556 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

コメント